Discorso alla borsa immobiliare Ticino – 19 settembre 2018

Discorso di Cristina Zanini, Municipale di Lugano, alla Borsa Immobiliare Ticino, il 19 settembre 2018

Vi ringrazio dell’invito.
Sono lieta di potervi portare il saluto della città che patrocina questa iniziativa.
Lo facciamo perché il settore immobiliare è una parte della nostra economia molto importante, non solo per gli importanti capitali che vengono investiti ma anche per i posti di lavoro che sono offerti in tutto quanto ruota attorno al settore, edilizia in primis.

Gli operatori immobiliari sono prevalentemente attivi nel privato, ma sempre più spesso devono saper collaborare anche con gli enti pubblici e guardare con attenzione anche alla sostenibilità. Non contano solo le ricadute economiche del settore ma anche quelle ambientali e sociali.

Il territorio è purtroppo una materia prima non rinnovabile. Non possiamo permetterci di “consumarlo” senza pensare all’utilizzo degli spazi che realizziamo.

Come ente pubblico ci aspettiamo che il settore immobiliare presti maggiore attenzione a temi finora messi spesso in secondo piano:

  • la qualità degli spazi pubblici, con verde e infrastrutture per permettere la mobilità dolce,
  • la mescolanza fra funzioni abitative e lavorative,
  • la creazione di alloggi per tutte le generazioni e i ceti sociali, ad esempio incentivando la creazione di cooperative di alloggio.

Nelle città oltralpe da anni hanno realizzato importanti progetti questi obiettivi attraverso una pianificazione del territorio partecipata e con efficaci collaborazioni fra pubblico e privato. Devo dire che i risultati raggiunti sono estremamente interessanti: non si è tolto spazio all’iniziativa degli investitori immobiliari. Ad esempio con l’allestimento congiunto di Piani di quartiere sono state individuate soluzioni che vanno incontro alle reali esigenze della popolazione. Come città stiamo muovendo i primi passi in questo ambito con i concorsi per investitori a Cornaredo e Campo Marzio.

E da ultimo vorrei dire che dobbiamo pensare nel futuro a realizzare da un lato edifici più versatili con spazi flessibili e modificabili nel tempo, con materiali riciclabili, dall’altro pensare anche alla gestione degli stessi dando servizi tecnici e sociali agli inquilini, per migliorare la qualità di vita delle persone, che siano abitanti, turisti o lavoratori.

Ringrazio dell’attenzione.

Cristina Zanini Barzaghi
Municipale Lugano, dicastero immobili
Ing. Civile dipl. ETH SIA

By |2018-09-20T09:41:43+00:0020.9.2018|Discorsi Politici|0 Comments